MyBaggy.com

Friday, Mar 24th

Last update08:24:11 AM GMT

Praga In evidenza

Valuta questo articolo
(3 Voti)

Praga è veramente una città magica che ti strega, per la varietà architettonica delle case, ognuna con uno stile e colore diverso che la rendono, anche in inverno, un luogo vivace e piacevole.
Andandoci a Natale le temperature erano abbastanza rigide, con neve che cadeva tutti i giorni ad ogni ora. Le strade erano un'unica lastra di ghiaccio perenne, ma un'adeguata calzatura evita pericolose scivolate. Fondamentale l'abbigliamento, Io ho comprato calzettoni e pantaloni da snowboard, conosciendo la mia bassa sopportazione ai climi rigidi sono stati un ottimo acquisto.
I giorni a disposizione sono cinque, con una mappa della città omaggio dell'hotel, Io e la mia Ragazza, iniziamo subito le visite ai luoghi principali, la città Vecchia con la famosa torre del Municipio e l'orologio astronomico; il Piccolo Quartiere col Ponte Carlo sulla Moldava e la parte nuova con piazza Venceslao e il Teatro Nazionale.
Il luogo più affascinante è senz'altro il complesso della Cattedrale di san Vito.
Un'immensa costruzione, fuori di pietra scura, ma dentro, grazie ad inumerevoli vetrate, piena di luci e colori.
L'area comprende, oltre alla piazza principale, la via degli Artisti, dove dimorò Kafka e la via dell'Oro, con le sue abitazioni in stile medievale molto caratteristiche.
Essendo sotto il periodo delle feste tutte le vie erano illuminate come da tradizione, rendendo ancora più caratteristiche le passeggiate.
Ogni chiesa offre concerti di musica classica a prezzi abbastanza abbordabili, ma Noi abbiamo optato per un'altra visita, forse ancora più affascinante, il giro della Moldava in battello, con cena e concertino jazz.
Probabilmente questa escursione è meglio farla di giorno, con la luce si possono fare belle foto che dalla terra ferma non sarebbero possibili per via di tetti e guglie. Ma personalmente devo dire che è stato più romantico così....
Da non perdere anche la visita alla torre della televisione, ci si arriva con una funivia molto precisa negli orari; Una volta in cima, in teoria, dovremmo trovare un enorme parco, ma in quel periodo era solo un vasta distesa bianca. Dalla cima della torre si può avere una vista unica. Si possono distinguere tutti i monumenti più famosi e realizzare incantenvoli panoramiche.
Infine, la visita più suggestiva, il quartiere Ebraico. composto dalla Vecchia sinagoga e diversi altri edifici/museo, con commoventi testimonianze del periodo dell'olocausto.
E poi il cimitero, forse quello che mi ha colpito di più, una lunga distesa di lapidi e monumenti funerari coperti di neve, tra cui la più famosa, quella del Rabbino Low, a cui la leggenda attribuisce la creazione del Golem, a protezione del quartiere e dei suoi abitanti.
Non riesco a dire cosa mi abbia stregato di questa città, probabilmente sono tante cose nel loro insieme. Le sue ambientazioni, la diversità architettonica dei suoi palazzi, le birrerie, le persone cortesi.
Sta di fatto che miditiamo di ritornarci, per la curiosità di vederla in un'altra stagione più calda, senza neve e con più verde.

Valutazione: 9
Località: Repubblica ceca, praga
Login to post comments
Ti trovi qui: Recensioni Degli Utenti Località Praga